MARCHE, POESIA E MUSICA


Marche, poesia e musica


DATA:  dal 30 al 31 marzo
LOCALITA': Marche

PROGRAMMA DI VIAGGIO

    30/3 Partenza-RECANATI-MACERATA (423 km)
    Partenza in bus GT per le Marche, sosta per il pranzo e visita del centro storico di Recanati e della Casa di Leopardi. Trasferimento a Macerata e visita guidata della città con lo Sferisterio, piazza della Libertà, il Palazzo del Comune, la Loggia dei Mercanti, il Palazzo della Prefettura, la Chiesa di San Paolo, la Torre dell'Orologio e la Torre Civica alta 64 metri. Arrivo in hotel, cena e pernottamento.

    31/3 CASTELFIDARDO-LORETO-Rientro (405 km)
    Visita di Castelfidardo, splendido borgo famoso nel mondo per aver dato i natali alla fisarmonica ma anche per la battaglia di Castelfidardo, tappa fondamentale del Risorgimento italiano che ha visto combattere l’esercito piemontese contro quello pontificio. Si trova in posizione panoramica su uno sperone collinoso, alto 212 metri. Sosta per il pranzo e proseguimento per la visita del Santuario di Loreto e della Santa Casa della Vergine Maria. Gli storici ritengono che la Santa Casa è proprio la casa di Nazareth in cui Maria nacque, fu educata e ricevette l'annuncio angelico. Partenza per il rientro con arrivo in serata.

    QUOTA INDIVIDUALE:  euro 150,00
    LA QUOTA INCLUDE:  Viaggio in bus GT – sistemazione in hotel cat. 3***sup. – trattamento ed escursioni come da programma – assicurazione – accompagnatore
    LA QUOTA NON INCLUDE:  Ingresso nei luoghi a pagamento – eventuale tassa di soggiorno - mance e tutto quanto non specificamente indicato ne “La quota Include”

CONDIVIDI QUESTO EVENTO: 




ITINERARIO DI VIAGGIO


ANTEPRIMA TOUR

MACERATA, CASTELFIDARDO, LORETO




Weekend dedicato alla bellezza di Macerata e del suo elegante centro storico, di Recanati, antica cittadina patria di Giacomo Leopardi e del tenore Beniamino Gigli. Il Santuario di Loreto, uno dei più importanti e antichi luoghi di pellegrinaggio mariano del mondo cattolico. Infine Castelfidardo, il “paese delle fisarmoniche” che con le sue botteghe musicali merita senz’altro una visita all’insegna della tradizione italiana

STAMPA QUESTA OFFERTA